Articoli

Torre Castiglione: mare cristallino e natura incontaminata

Torre Castiglione

Torre Castiglione  è una delle mete nelle vicinanze del comune di Porto Cesareo (LE), che vanno assolutamente visitate qualora decidessimo di trascorrere le nostre vacanze nel Salento.
Foto Aerea di Mimmo Calcagnile

Torre Castiglione è una delle mete nelle vicinanze del comune di Porto Cesareo (LE), che vanno assolutamente visitate qualora decidessimo di trascorrere le nostre vacanze nel Salento. Questa località la si raggiunge facilmente e la si trova tra le altrettanto note Torre Lapillo e Punta Prosciutto.

Della torre che dà il nome al luogo rimangano solo dei ruderi; eretta dall’Imperatore Carlo V nel XVI secolo come vedetta sul litorale per contrastare le continue incursioni dei pirati turchi nel Salento. Sotto la torre, nel versante meridionale, troviamo un’insenatura di circa cinquanta metri che presenta tratti di una piccola spiaggia bianchissima con acque cristalline, alternata a scogli e sassi, davvero un angolo incantevole e a mio avviso una delle spiagge più suggestive della regione.

Il fondale basso si svela sotto l’acqua trasparente ma velocemente aumenta di profondità per via delle correnti marine sospinte dai venti tipici del Salento.

Il paesaggio circostante è caratterizzato da dune sabbiose con una ricca e profumata vegetazione di macchia mediterranea. Un ricordo vivo di infanzia sono i gigli selvatici dalle foglie nastriforme con meravigliosi fiori bianchi (Pancratium) che emanano un invitante profumo e crescono spontaneamente trovando come habitat preferito proprio la sabbia.

Questo è il posto dove tutto è incontaminato: la spiaggia è libera eppure questo non scoraggia i molti bagnanti che la affollano principalmente nel mese di agosto; nelle vicinanze si trovano le abitazioni per le villeggiature nel periodo estivo.

A cura di Ferdinando Calcagnile